Informazioni personali

La mia foto
Tu lettore fremi di vita e orgoglio e amore. W. Whitman

domenica 24 marzo 2013

Il ballo - Irène Némirovsky

Trama:
In una Parigi degli anni folli, dove è possibile inebriarsi della nuova cultura degli intellettuali francesi, una famiglia, i Kampf, scalpita per emergere e affermare il proprio status di neoricchi.È quella parte dell'anno di passaggio, non è ancora passato l'inverno ma, allo stesso tempo, non è ancora arrivata l'estate e Antoinette Kampf, la giovane protagonista del libro, si muove tra i personaggi della sua famiglia come un'ombra; attenta e caustica osservatrice di una scena in cui non le è permesso di fare parte.Un ballo, l'occasione per i Kampf di mostrare all'alta società dove sono arrivati e cosa sono diventati, diventa l'oggetto più desiderato da Antoinette e dalla sua giovane età che fantastica sulle possibilità di emancipazione che questo evento potrebbe donarle. Rosine Kampf, madre di Antoinette, donna arcigna e arrogante, sarà l'antagonista più severa della nostra protagonista. Preoccupata per l'usurpazione del suo ruolo di donna, ostacolerà Antoinette nella sua lotta per la libertà, impedendole di partecipare al tanto desiderato ballo, attraendo a sé l'inevitabile ira della figlia che maturerà la sua terribile, proprio perché incosciente, vendetta.

Sinceramente questo libro non mi è piaciuto, è stato una delusione, mi aspettavo di più.
I Kampf sono una famiglia arricchita e per entrare definitivamente in società vogliono organizzare un ballo; la signora Kampf è ovviamente su di giri, nervosa e ansiosa mentre sua figlia Antoinette è entusiasta perché spera di partecipare. La mamma però le impedisce categoricamente di farsi vedere poiché, oltre ad essere un po' goffa, Antoinette è ovviamente più giovane di lei e quindi le ruberebbe la scena e questo non può accettarlo. Antoinette e la signora Kampf non si sono mai amate, anzi da parte della madre vi è questa innaturale gelosia nei confronti della giovane figlia che infine deciderà di vendicarsi.
I sentimenti che scaturiscono da questo libro sono piuttosto sgradevoli; non vi è alcun tipo di amore tra madre e figlia il che è assolutamente innaturale secondo il mio parere, ma bisogna pensare che a quel tempo era molto probabile che una madre fosse gelosa della giovinezza della figlia, nonostante l'obiettivo di una madre di alta società  fosse quello di far conoscere la propria figlia a tutta la schiera di amici importanti. E' dunque questo astio, questo odio profondo che circola tra le due che non mi è affatto piaciuto! Non che una madre e una figlia debbano per forza vivere tra le rose e i fiori, saltellando allegramente mano nella mano, ma i toni del libro mi sembrano davvero esagerati: una figlia che ordisce una vendetta nei confronti di una madre gelosa e "ignorantella" senza provare un minimo di rimorso. Tuttavia non posso certo dire che il libro sia scritto male, tutt'altro, la Némirovsky è assolutamente eccezionale, il suo stile è chiaro e intrigante, richiama l'eleganza dell'epoca e spiega in maniera eccellente i sentimenti che animano le due nostre protagoniste.

Questo libro NON lo consiglio

Prezzo: 0,99€
Pagine:124
Edizione: Newton Compton Editori
Collana: Live

Nessun commento:

Posta un commento