Informazioni personali

La mia foto
Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere, non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro? -H.Lee-

mercoledì 7 settembre 2016

[Recensione]: Io prima di te - Jojo Moyes Libro vs Film

Salve astrolettori e benvenuti sul Pianeta del libro. Oggi vi parlo di un libro che mi ha profondamente emozionata, non sicuramente dalle tematiche "leggere".
Trama:
A ventisei anni, Louisa Clark sa tante cose. Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell’autobus e casa sua; sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa e, probabilmente, nel profondo del suo cuore sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tutte le sue certezze saranno messe in discussione. A trentacinque anni, Will Traynor sa che il terribile incidente di cui è rimasto vittima gli ha tolto la voglia di vivere. Sa che niente potrà essere più come prima, e sa esattamente come porre fine a questa sofferenza. Quello che invece ignora è che Lou sta per irrompere prepotentemente nella sua vita portando con sé un’esplosione di giovinezza, stravaganza e abiti variopinti. E nessuno dei due sa che sta per cambiare l’altro per sempre.


Può sembrare solo una storia d'amore ma questo libro ha un forte messaggio da mandare,e nel suo piccolo fa riflettere molto.
L'elemento che lo caratterizza e lo rende ancor più speciale è la nostra Louisa Clark, una ragazza che vive in un piccolo e ristretto paesino. È una ragazza speciale, estroversa, colorata e dimostra la sua vivacità nel modo di vestire. Apparentemente ama la sua vita, sta bene con se stessa, ha una bella famiglia e un ragazzo che la ama molto, anche se è completamente diverso da lei. Infatti Patrick ama lo sport, vive per lo sport cosa che Louisa non riesce ad apprezzare particolarmente. La famiglia della nostra ragazza non naviga nell'oro e il suo lavoro è una delle più importanti fonti di sostentamento, anche a causa del fatto che il padre rischia il licenziamento, sua sorella ha lasciato l'università dopo essere rimasta incinta e quel poco che guadagna, lavorando con un fioraio, lo versa a suo figlio. Le differenza tra Louisa e sua sorella Katrina sono innumerevoli: Katrina è considerata il genio di casa, lei ha studiato, è intelligente, bella e perfetta, Louisa invece è stupida. Una cosa che ho profondamente detestato nel libro è come la famiglia Clark tratta Louisa. Viene considerata stupida e le viene detto anche chiaramente, soprattutto dalla sorella con la quale ha un rapporto conflittuale. Non si odiano, certo, ma spesso litigano e si dicono cattiverie. Tutto cambia improvvisamente quando disperata, Louisa cerca lavoro e le viene offerto un posto come "aiutante" dai Traynor, la famiglia più ricca del posto. Il suo compito è quello di assistere Will, un ragazzo di 35 anni diventato tetraplegico a causa di un gravissimo incidente. Will è un ragazzo ferito, arrabbiato e amareggiato ed è per questo che tratta tutti con supponenza e con fare acido, non riesce ad accettare quella che è ora la sua vita perché quella che aveva prima dell'incidente era una vita pazzesca. La sua carriera stava
raggiungendo il picco più alto, amava e praticava sport estremi, viaggiava per il mondo e accanto a sé aveva una bellissima fidanzata con la quale pensava a dei progetti. Tutto svanito, in un attimo. Louisa tenterà di approcciarsi a lui con molte difficoltà, ma il loro legame diventerà via via più stretto anche se Will nasconde un terribile segreto.
Il libro tratta la tematica della tetraplegia, attraverso Louisa verremo a conoscenza di varie piccole realtà che a volte sono lontane anni luce dalla nostra. Personalmente infatti sono rimasta piacevolmente stupita e,onestamente, soddisfatta dal fatto che un libro che apparentemente vuole essere una semplice storia d'amore, abbia in sé tematiche così profonde. È un libro che fa riflettere su temi diversi, sul tema della tetraplegia in particolare e di come, a volte, siamo convinti di determinate ideologie che svaniscono appena ci troviamo davanti alla realtà. È un libro che vi emozionerà, che vi farà ridere, sognare e credere in voi stessi. Anche io come Louisa sono sempre stata un po' "diversa" nella mia piccola realtà e mi sono rispecchiata moltissimo in lei. Will, sotto la sua corazza nasconde una persona splendida, Will che deve sopportare attenzioni indesiderate e far finta che nella sua famiglia sia tutto a posto. Con uno stile semplice ma scorrevole Moyes vi farà palpitare il cuore più e più volte. 
LIBRO VS FILM
Le differenze con il film sono molte, alcuni elementi sono stati completamente rimossi, cosa che non mi è affatto piaciuta; nonostante ciò, grazie al meraviglioso cast e alla colonna sonora è comunque un film bellissimo e piacevole. Ho pianto come una fontana, alla fine. 
Un elemento che manca nel film e che mi ha fatto storcere il naso è il passato di Louisa: nel corso della sua vita deve affrontare una realtà terribile, una realtà che riuscirà a confessare a Will, a lui soltanto, ed è un tema che avrei voluto fosse più approfondito nel libro e quantomeno citato nel film (anche se questo avrebbe significato fiumi di lacrime). Anche Will ha compiuto gesti dolorosi nel suo passato tanto da lasciare sconvolta Louisa. Nel film la famiglia Clark tratta un po' meglio la sua secondogenita e  non viene accennato il difficile rapporto tra le due sorelle. Il tema della tetraplegia è quasi sfiorato, mentre nel libro è più approfondito. Tenete in conto che abbiamo una magistrale Emilia Clark come protagonista; certo, le sue espressioni facciali ogni tanto mi facevano ridere (ma come fa a muovere le sopracciglia in quel modo?!) ma la sua interpretazione è stata grandiosa, in lei c'era la perfetta Louisa. E poi vogliamo parlare del bellissimo Sam Claflin? No, meglio di no. Sono rimasta piacevolmente stupita dal nostro Matthew Lewis che qui invece rappresenta il noiosissimo Patrick. Presenza di impeccabile spessore è quella di Tywin Lann..ehm.. Mr Traynor, che attore eh? Inoltre c'è Jenna Coleman che qui veste i panni di Katrina Clark; ho conosciuto quest'attrice grazie a Doctor Who e non mi piacque nei panni di Clara Oswold..E non mi è piaciuta nei panni di Katrina. Non so, quest'attrice non mi convince. Sappiate che la colonna sonora è arricchita da due canzoni di Ed Sheeran, quindi sì gente, si piange. Tanto!

Detto ciò io vi consiglio entrambre le opere; sono validissime. Naturalmente è uscito il seguito del libro, Io dopo di te, che non sono tanto di sicura di voler leggere. Non vorrei rovinare tutto. Chissà. 
Voi lo avete letto? E avete visto il film? Fatemi sapere cosa ne pensate con un commento!

INFO:
Casa Editrice: Mondadori
Prezzo: 14,90€
Pagine: 396

L'autrice:
Jojo Moyes è nata e cresciuta a Londra. Scrittrice e giornalista, ha lavorato all' "Independent" per dieci anni prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Attualmente è una delle più affermate scrittrici in Inghilterra. Io prima di te è il libro più votato nella storia del "Richard and Judy Book Club".



Buone letture!

2 commenti:

  1. Libro bellissimo <3 e Film non da meno io ho adorato entrambi e ho dovuto allenarmi per riuscire ad ascoltare la colonna sonora del film senza piangere. Alla fine, dono una settimana ce l'ho fatta xD
    Neanche io sono tanto convinta del seguito, per me il libro è bellissimo e perfetto così com'è.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, ma in effetti la curiosità di leggere il seguito è tanta xD Il punto è: sarà all'altezza del primo?

      Elimina